sexy-capelli.it
Gambar yang paling indah dari mereka yang memiliki rambut seksi


Sexy Capelli :

Jika Anda ingin menjadi seksi berkat rambut Anda situs menjelaskan bagaimana membuat gaya rambut Anda seksi. Semua saran ahli untuk memiliki gaya rambut seksi.

news n°
153233
From beautynews
04 Dec 2020
Anna Falchi è una delle showgirl più amate del nostro paese e, nonostante il tempo che passa, continua a essere un indiscusso sex symbol. La ricordate agli esordi, quando si è classificata seconda a Miss Italia? Ecco le foto che mostrano la trasformazione.
news n°
153229
From beautynews
04 Dec 2020
Elsa Hosk in versione super chic. Ecco i dettagli sul look Chanel

Lo scorso settembre Elsa Hosk ha annunciato di essere in dolce attesa postando una serie di foto in cui svelava le sue splendide curve da mamma. E ora eccola, più in forma che mai, immortalata sui tetti newyorkesi in nuovi scatti. A catturare l'attenzione è senza dubbio la sua bellezza candida, ma anche l'outfit fa la sua parte. Si tratta di un look Chanel - super chic, ma dal sapore contemporaneo - dove a spiccare sono un cardigan cropped con collo stondato, decorato con spilla e bottoni gioiello, e una preziosa borsa della maison interamente tempestata di perline. L'ensemble è completato da pantaloni skinny neri e da stivali bianchi dotati di mini bag.

Ieri, invece, Elsa ha postato un outfit decisamente più easy - una tuta con balzer - che ha definito ‘divisa da gravidanza’, segno che il giorno della nascita della piccola si sta avvicinando.

Elsa Hosk in dolce attesa: gli scatti premaman
La supermodella annuncia la maternità su Instagram con tre scatti e parole molto dolci dedicate al compagno e futuro papà
news n°
97260
From gossip
04 Dec 2020

Dazzling colours clash and collide and a variety of striking 3D shapes jostle for attention in Angelo’s arresting eye-catching collection shot in Iceland.
Capturing these looks in such a stark, still, quiet and monochromatic landscape, powers these extraordinarily vibrant images to the foreground, leaving an unforgettable image of wonder and awe in the mind of every creative.
This amazing collection really shows the ability, technicality and the possibility to create really beautiful looks.

Hair: Angelo Seminara
Photographer: Andrew O’Toole
Make-up Artist: Laura Dominique
Stylist: Niccolo Torelli

hair-collections

news n°
97291
From gossip
04 Dec 2020

Find put the latest hair collection, made by Jak Baker @Bad Apple Hair, International Hairstylist from UK.

Hair: Jak Baker @Bad Apple Hair
Photography: Richard Miles
Make-up: Kate Gately

hair-collections

news n°
97126
From gossip
02 Dec 2020

The mind of a queen and the heart of a warrior, she is everything, all, and too much. Who deserves her? She is you. Strong female image, heightened sense. Striking base tones with form and subtle colour nuance.

Hair: Robert Kirby
Photography: Andrew Kimber
Make Up: Marta Wozniak

hair-collections

news n°
96938
From gossip
30 Nov 2020

Find put the latest hair collection called Blonde-Me, made by Bad Apple Hair Art Team international hairstylist from United Kingdom

Hairstylist: Bad Apple Hair Art Team
Ph: Richard Miles
Make-up: Abi Preece

hair-collections

news n°
97007
From gossip
01 Dec 2020

Find put the latest hair collection, called Autumn Trends, made by Bad Apple Hair Group International Hairstylists from UK

Hair: Kate cobern @ Bad Apple Hair
Photography: Richard Miles
Makeup: Abi Preece
Styling: Bad Apple Hair Group

hair-collections

news n°
153244
From beautynews
04 Dec 2020
Bonard Dago ha 17 anni, viene dalla provincia di Treviso ed è uno dei protagonisti de Il collegio 5. Ha origini ivoriane e nigeriane, porta i dread ai capelli e la sua più grande passione è il calcio, anche se non sfrutta al 100% il suo grande talento.
news n°
96947
From gossip
01 Dec 2020
Stephanie Peckmore @Bad Apple Hair

Find put the latest hair collection called Colour, made by Stephanie Peckmore @Bad Apple Hair international hairstylist from United Kingdom

Hairstylist: Stephanie Peckmore @Bad Apple Hair
Ph: Tom Goddard
Make-up: Abi Preece

hair-collections

news n°
153228
From beautynews
04 Dec 2020

Per la primavera estate 2021 Carlotta Boldracchi e Claudia Nesi hanno presentato la Collezione 001 del brand Oh Carla, portando l’estetica del recupero e del riciclo a un nuovo livello. Le creazioni del duo infatti sembrano liquide e danno l’idea che il tessuto “goccioli” come da una fonte inesauribile: la fonte è in effetti rappresentata dalle innumerevoli pezze di tessuto che riescono a salvare dal macero, indipendentemente dalla misura. L’approccio al lavoro è tale per cui ogni piccolo ritaglio di tessuto è assolutamente prezioso in quanto lavorato con gli altri formando dei patchwork intricati che sembrano semplicemente “appesi” ai capi. Gli scampoli di stoffa vengono uniti agli altri attraverso un filo elasticizzato che consente di realizzare silhouette aderenti e completamente prive di zip e bottoni. A questa tecnica si unisce la lavorazione “a rete” che consiste nel creare una concatenazione di rimanenze di tessuto che vengono poi fissate creando dei decori unici. Grazie al gioco di stratificazioni tra materiali trasparenti e opachi si ottiene un effetto finale decisamente sensuale e moderno per creazioni che vengono così prodotte interamente a mano secondo un sistema di made-to-order

Responsible Fashion
Moda sostenibile: i cinque must have per l'autunno inverno 2020 2021
Per la stagione invernale le scelte possono di certo essere responsabili. Vi diamo alcuni suggerimenti con la nostra selezione di moda sostenibile 

La collezione primavera estate 2021 è fatta di mini abiti monospalla con dettagli cut-out, ma anche da cocktail dress, che affiancano così bianco ottico a un delicato tono lavanda. I top sono essenziali oppure scultorei con un accumulo di ritagli di stoffa per un effetto fintamente plastico. O ancora sono caratterizzati da imbottiture e ricami di perline e perle che rievocano mitologiche creature marine o entità provenienti da futuri mondi paralleli. I pantaloni morbidi e trasparenti sottolineano la costante ricerca di femminilità e sensualità e sono abbinati a bluse per le quali il concetto di ruches viene reinventato, sempre grazie all’utilizzo di questa costruzione alternativa. I look sono poi completati da headpiece che enfatizzano il concetto “fantastico”, realizzati grazie alla collaborazione con il designer Andrea Cocco.

studiare moda sostenibile
Moda e sostenibilità: il progetto educativo Sow - School of WRÅD 
WRÅD  lancia un progetto educativo multilinguistico per creare una vera cultura della sostenibilità in tutto il mondo
prova storiaJon Bronxl
base storia neraJon Bronxl
prova storiaJon Bronxl
prova storiaJon Bronxl
prova storiaJon Bronxl
prova storiaJon Bronxl
base storia neraJon Bronxl
prova storiaJon Bronxl
base storia neraJon Bronxl
base storia neraJon Bronxl
base storia neraJon Bronxl
prova storiaJon Bronxl
prova storiaJon Bronxl
prova storiaJon Bronxl
prova storiaJon Bronxl
prova storiaJon Bronxl
IMG-3109.JPGJon Bronxl
DSC_0312.jpgFrancesca Ballardini
IMG-3201.JPGJon Bronxl
IMG-3033.JPGJon Bronxl
43f149fd-e4c2-49ae-9425-d599cfa5ceb0.JPGJon Bronxl
IMG-3196.JPGJon Bronxl
news n°
153239
From beautynews
04 Dec 2020

David Lynch: Wisteria Sul forum dei fan Welcome to Twin Peaks l’insight girava da tempo, ma a dare la notizia ufficiale ci ha pensato una newsletter di Los Angeles, per addetti ai lavori Production Weekly. Direi attendibile, quindi. David Lynch sta realizzando una serie Tv per Netflix

Non è certo la prima volta che il gigante dello streaming ingaggia registi eccellenti realizzando i loro sogni. Basta pensare ad Alfonso Cuaron con Roma, premiato addirittura con un Oscar.  Oppure al primo film di Charlie Kaufman, I'm Thinking of Ending Things. E infine al nuovo film di David Fincher, in uscita il 4 dicembre: Mank che racconterà la storia di Herman J. Mankiewicz, lo sceneggiatore di Quarto Potere, interpretato da Gary Oldman.

Ma torniamo a Lynch: dalle notizie che abbiamo finora dovrebbe trattarsi di una miniserie intitolata Wisteria. Il regista ha fatto cenno qualche volta a un progetto importante, ma sempre in termini molto vaghi dalla sua serie di video su YouTube What Is David Working on Today iniziata durante la quarantena per condividere con i suoi fan una porzione della sua vita. Avrebbe dovuto lavorarci proprio durante il lockdown, ha precisato, ma tutto si è fermato. Della trama non sappiamo nulla ma del resto l’effetto sorpresa nei lavori di Lynch ha sempre avuto un grande peso. Sappiamo però che le riprese dovrebbero iniziare il prossimo maggio nei Calvert Studios di Los Angeles, almeno per quanto riguarda le scene in interno.

Kyle McLachlan, Laura Dern e David Lynch in Twin Peaks
Kyle McLachlan, Laura Dern e David Lynch in Twin Peaks
Movieplayer

I fan di Lynch e soprattutto quelli di Twin Peaks sperano in qualcosa di simile alla fortunatissima serie Tv, con almeno lo stesso mood inquietante. Non possiamo ancora rassicurarli. Per ora l’unico dato certo è che a collaborare con il regista ci sarà di nuovo la sua assistente Sabrina S. Sutherland. Si erano incontrati la prima volta sul set di Twin Peaks, dove era assistente di produzione, poi Sabrina ha continuato a supervisionare i suoi progetti come per esempio L’impero della mente del 2006.

La data di uscita della serie Tv è per ora difficile prevederla. Ma c’è qualcuno che già ipotizza la fine del 2021.

news n°
97229
From gossip
03 Dec 2020

Pigments was created out of a love for colouring!
 As a stylist who is trying to build a career within the hairdressing industry, I wanted to create something that showed my skill set off to the highest standard. I was inspired to create the collection after attending the British Hairdressing Awards 2019 and knowing that I wanted to enter Trend Image 2020. Even though I only needed 1 image, I created 4 to make the Pigment Collection.
 
‘When someone says you’ll never make it, Stand Stronger & reach for the stars’

Hair: Darrel Starkey-Gettings
Assistant: Saffron Burton
Photographer: Dan Thomas Photography
Makeup: Aimee Garner
Mentor & Studio: Daniel Granger

hair-collections

news n°
97168
From gossip
02 Dec 2020

Find put the latest hair collection, Called POP, made by ROAR Hair and Beauty Artistic Team International Hairstylists from UK

Hair: ROAR Hair and Beauty Artistic Team
Make-up: Ingird Peregrina
Styling: ROAR Hair and Beauty Artistic Team
Photography: Jen Wilding

hair-collections

news n°
97040
From gossip
03 Dec 2020
Vendita online

Crea la tua VETRINA online e fai crescere il tuo BUSINESS.

Utilizzare un proprio sito E-COMMERCE per vendere prodotti e servizi è oggi una nuova opportunità per i saloni d'acconciatura.
Il settore e-commerce è in crescita rapida e costante: un numero sempre più grande di clienti si informa e fa acquisti su internet e sempre più Aziende/Imprese colgono questa opportunità per ampliare i propri affari. Tante sono le occasioni per ricavarne soddisfazioni:
-Aumentare l'INCASSO
-Ammortizzare le SPESE

-OFFRIRE prodotti e servizi ai propri clienti che non possono recarsi in salone
-VENDERE a chiunque voglia acquistare online i tuoi prodotti.


QUAL È LA SCELTA GIUSTA PER IL TUO BUSINESS ?
Noi siamo e saremo tutto l'anno al tuo fianco per darti il massimo dell'assistenza per gestire come tu vuoi il tuo sito: tu scegli e noi te lo realizziamo.
NON ASPETTARE !

CONTATTACI

news n°
153240
From beautynews
04 Dec 2020
Your questions answered by the sex-positive pros.
news n°
96966
From gossip
30 Nov 2020

FACCIAMO FESTA !
Unisciti a noi per l'evento LIVE
HJ's BRITISH HAIRDRESSING AWARDS 2020

HJ's BRITISH HAIRDRESSING AWARDS 2020

Quando: Lunedi' 30 Novembre alle 20.00
Dove: Hairdressers Journal Facebook Page

Hairdressers Journal Facebook

Sei cordialmente invitato ai BRITISH HAIRDRESSING AWARDS 2020 di HJ:
NELLA NOTTE . . .

Ore 20:00 Cerimonia di premiazione

CATEGORIES
Trend Image
Avant Garde
Men’s
Afro
Newcomer
Artistic Team
Schwarzkopf Professional British Colour Technician of the Year
British Hairdresser of the Year

REGIONAL AWARDS
Southern
Wales & South West
Eastern
London
International Collection
Midlands
North Western
Northern Ireland
Scottish
North Eastern

news n°
153226
From beautynews
04 Dec 2020
Ginevra Lamborghini ha debuttato nella moda, lanciando una esclusiva collezione di borse da donna per l'Autunno/Inverno 2020-21 per il brand di famiglia Tonino Lamborghini. La sorella di Elettra ha ricoperto i panni di creative advisor e testimonial, realizzando degli accessori glamour che richiamano l'heritage di casa Lamborghini.
news n°
97299
From gossip
04 Dec 2020

Find put the latest hair collection, made by Michelle Thompson @Bad Apple Hair, International Hairstylist from UK.

Hair: Michelle Thompson @Bad Apple Hair
Photography: Richard Miles
Make-up: Jessica Williams

hair-collections

news n°
153238
From beautynews
04 Dec 2020
Per Natale, Jacquemus lancia una capsule collection tutta rosa. Con pezzi low cost

Quando pensiamo ai capi perfetti per feste, siamo portati a immaginare colori come il rosso, l'oro, l'argento. Jacquemus, invece, ha deciso di puntare sul rosa: la sua collezione Holiday si intitola Pink, e lo è al 100%. Tra i pezzi, infradito a forma di cuore, cappelli, portachiavi, felpe con cappuccio, crop top, shorts e pantaloni ampi. Si tratta di pezzi iconici Jacquemus che sono stati rieditati per l'occasione.

“Vi piace il rosa?”. Questa è la domanda che Simon Porte Jacquemus ha posto su Instagram per presentare la collezione. Tantissime le risposte entusiaste dei suoi follower che hanno accolto la capsule collection con gioia.

E a proposito di idee originali, Jacquemus ha recentemente lanciato su Instagram anche uno speciale distributore automatico dedicato esclusivamente alle sue iconiche mini bag. Per averle, basterà inserire la carta di credito e selezionare la borsa prescelta.

Shopping
Le borse Jacquemus? Nel distributore automatico
“See you next week for a surprise”

Scoprite la Pink collection di Jacquemus nella nostra gallery.

470_le_porte_cle_chiquito_pink_015_1.jpg
690_LE_PORTECLE_TOVALLO_PINK_003.jpg
700_LE_PORTE_TOVALLO_PINK_005.jpg
720_LES_TATANES_COEUR_PINK_011.jpg
720_LES_TATANES_COEUR_PINK_034.jpg
LE_BOB_GADJO_PINK_031.jpg
LE_BANDEAU_VALENSOLE_PINK_006.jpg
LE_TSHIRT_JACQUEMUS_PINK_017.jpg
LES_CHAUSSETTES_FLEURS_PINK_FLOWER_013.jpg
news n°
96983
From gossip
01 Dec 2020
Bad Apple Art Team Collection

Find put the latest hair collection, called Art Team, made by Bad Apple International Hairstylists from UK

Hair: Bad Apple Art Team
Photography: Tom Goddard
Makeup: Jessica Williams
Styling: Clare Frith

hair-collections

news n°
97144
From gossip
02 Dec 2020

The precisely executed cuts of “timeLESS Avantgarde” are ideal for women who love reinventing themselves and revel in the surprising effect of their versatility.
As a result, Intercoiffure Austria appeals to all customers who are looking for something special and who want to make a strong personal statement with their look.

Concept: Hannes Steinmetz - Intercoiffure Austria
Hair: Andreas Paischer - Hannes Steinmetz
Photography: Inge P rader
Make-up: Veronika Janezic
Styling: Max Märzinger
Models: Marlene Oberneder, Runa Hansen Stella Models
Fashion: Schella Kann / Arthur Arbesser / Jana Wieland / Wolfmich

hair-collections

news n°
153236
From beautynews
04 Dec 2020

In un post di grandissima forza emotiva su Instagram, Elliot Page, l'attore una volta conosciuto come Ellen Page ha annunciato la sua transizione. Un contenuto emozionante, in cui l'attore ha voluto esprimere tutta la sua gratitudine per chi l'ha sostenuto in questo viaggio: "Mi sento davvero fortunato a scrivere questo. Di essere qui. Di essere giunto a questo punto della mia vita." aggiungendo poi una frase di rara potenza che in qualche modo esprime l'importanza del suo viaggio alla scoperta di sé. "Non riesco nemmeno a iniziare a descrivere quanto straordinario sia l'amare me stesso quanto basta a cercare di essere me stesso".

Alla fine del suo lungo messaggio, Elliot ha poi voluto mandare un segnale forte a tutta la comunità: "A tutta la comunità trans che deve confrontarsi con molestie, auto-rifiuto, abusi e la minaccia di violenza ogni giorno io vi dico: vi vedo, vi amo e farò tutto ciò che è nelle mie possibilità per cambiare questo mondo in meglio".

Elliott Page nel 2017
Archivio: Ellen Page fa outing, adesso si chiama Eliott
Elliott Page nel 2017
Hahn Lionel/ABACA / IPA

Elliot Page, candidato all'Oscar per Juno, protagonista sullo schermo in Inception di Christopher Nolan e attualmente impegnato sul set di The Umbrella Academy, attualmente è sposato con la coreografa Emma Portner.

news n°
153243
From beautynews
04 Dec 2020
Giordano Francati ha 17 anni ed è uno dei protagonisti de Il collegio 5. È un romano doc, viene dalla Magliana e, nonostante in passato fosse il classico "coatto", ora ha cambiato vita. Il suo più grande sogno? Diventare un professore.
news n°
153225
From beautynews
04 Dec 2020
Pantaloni con spacco dal sapore western o jeans aderentissimi e portati con gli stivali alti al ginocchio: lo stile equestre è di moda per l’inverno 2021

Non è in sella al suo destriero, ma sfoggia pantaloni che sono perfetti per un film della trilogia del dollaro, diretta da Sergio Leone. È l'immagine portata in passerella da Virginie Viard per Chanel: una donna tanto femminile quanto audace che indossa pantaloni con ampi spacchi laterali  abbinati a un paio di stivali da cavallerizza bicolor. Al posto della giacca di pelle con frange, qui, indossa meravigliose box jacket di tweed color pastello e maglioni a fantasia: pronta ad attraversare Parigi e le diverse strade nel Mondo.

Chanel
Chanel
Chanel
Chanel
Chanel
Chanel

La moda, così, attinge dallo sport e dal cinema: l'immagine icona è quella di Brigitte Bardot e Claudia Cardinale, insieme nel sul set di Le pistolere di Roger Vadim. Nella pellicola del 1971 il look scelto per le due icone si allontana dai volumi informi per avvicinarsi a modelli aderenti: si tratta dei mom jeans, caratterizzati da un taglio a vita alta, fit aderente sui fianchi e diritti nella gamba. 

Le pistolere, 1971
Brigitte Bardot et Claudia Cardinale en 1971
Le pistolere, 1971
Michel GINFRAY

La silhouette asciutta ricorda i look di Tory Burch visti sulla passerella autunno inverno 2020 2021: la stilista ha preferito puntare sui jeans skinny sempre abbinati a un paio di stivali alti, questa volta dotati di coulisse.

Tory Burch
Tory Burch

Tornando ai pantaloni con spacco, sappiamo bene che Victoria Beckham è sicuramente la figura che ha riportato l'attenzione su questo modello: lontano dallo stile western e in una variante più posh, in passerella o su Instagram, abbiamo visto alcuni look con gli split pants. Questa volta il taglio è centrale e permette di mostrare il collo del piede, nonché le scarpe indossate. E persino Emily Ratajkowski è caduta in tentazione, indossandoli proprio con un paio di stivali.

Emily Ratajkowski Is Photographed Doing A Photoshoot In The Soho Section Of New York CityElder Ordonez / SplashNews.com
Street Style - Paris Fashion Week - Womenswear Fall/Winter 2020/2021 : Day FourEdward Berthelot
news n°
153231
From beautynews
04 Dec 2020
Sandra Milo è la protagonista di una serie di scatti del magazine Flewind, che la mette in copertina senza veli. La foto ha fatto discutere, qualcuno ha azzardato la critica del fotoritocco, ma l'attrice ha risposto che è tutto naturale. La sua cover è un inno alla bellezza senza tempo, alla bellezza che non si lega per forza a un numero.
news n°
97195
From gossip
03 Dec 2020

TIM HARTLEY presents his latest collection "The New Now" and says, 'I am predicting a new sense of freedom'- embracing change and optimism for the future.
Short hair takes its lead from strong, pure techniques re-imagined with simple Lines extended into natural volume created by the precision of the cut. Beautiful Layers going vertical by the lightness of the technique and amazing new Graduation that becomes elevated by the touch of the hand and natural texture.
Introducing Zoning and Hair Manicure we are playing with a high fashion colour palette mixing natural and unexpected vibrant combinations. Simple Lines take flight with rose gold, pink and blue. Vertical Layers go electric with a halo of cooler precision pastels. Cosmic Graduation is defused with navy blue, yellow and green to an otherworldly effect.
A new way of being beautiful simple and achievable.

Creative Direction: Tim Hartley
Cut:
Tim Hartley assisted by Dean Bradwell
Colour:
Becci Sweeney
Make-up:
Ciara McCarthy
Styling:
Tim Hartley and Vanessa Hartley
Photographer:
Andrew Gilbert

hair-collections

news n°
153235
From beautynews
04 Dec 2020

La maison Valentino continua le sue iniziative a sostegno delle arti e della cultura, attraverso una nuova collaborazione con l'amica del brand e autrice di TIME 100, Tomi Adeyemi, con l’obiettivo di scoprire le nuove voci nella letteratura e supportarle nella loro formazione creativa nell'ambito dell'iniziativa #WritersRoadmapxValentino.

I 50 studenti selezionati attraverso una call-to-action su Instagram inizieranno il loro percorso di lezioni virtuali a partire dal 14 dicembre 2020 e avranno la possibilità di prendere parte a uno speciale workshop tenuto direttamente da Tomi Adeyemi.

Tomi Adeyemi alla sfilata Valentino a Parigi
Tomi Adeyemi alla sfilata Valentino a Parigi
La Writer’s Roadmap Valentino ha l'obiettivo di scovare le nuove voci della letteratura e guidarle nel loro viaggio creativo

Per candidarsi alla partecipazione, gli studenti aspiranti scrittori sono invitati a condividere un post sui loro account Instagram spiegando le loro motivazioni personali per le quali vorrebbero prendere parte al corso con Tomi Adeyemi utilizzando l'hashtag #WritersRoadmapxValentino. Le iscrizioni saranno accettate fino a giovedì 3 dicembre alle ore 7:00 del mattino (orario italiano) e i vincitori saranno annunciati il giorno successivo.

Tutti gli studenti selezionati inizieranno il corso il 14 dicembre 2020 e riceveranno un kit di benvenuto che include l'esclusiva borsa tote Strand Bookstore x Valentino e la nuova fragranza Valentino Voce Viva.

Letture
Valentino, il libro che racconta la storia del logo
Il nuovo artbook di Valentino curato da Pierpaolo Piccioli re-interpreta e analizza la funzione del VLogo attraverso la libera reinterpretazione di 16 magazine
news n°
153230
From beautynews
04 Dec 2020

Danza e cinema: Francesca Hayward

Il docufilm Audrey che la vede tra le protagoniste è un nuovo successo nella carriera di Francesca Hayward, Principal dancer del Royal Ballet tra le più ammirate. Ventotto anni, nata a Nairobi da madre keniota e padre inglese, Francesca detta “Frankie” a due anni si trasferisce in Inghilterra dove dopo il diploma alla Royal Ballet School entra al Royal Ballet, scalando rapidamente la gerarchia fino alla nomina a Principal nel 2016.  Apprezzata per la tecnica brillante e la sensibilità di interprete, grazie alla sua bellezza intensa Francesca è contesa dalla moda, dal musical, dal cinema. Fino all’occasione di impersonare Audrey Hepburn, che come pochi sanno sarebbe diventata ballerina se il cinema non l’avesse rapita.

Francesca Hayward, Alessandra Ferri e Keira Moore in una scena di “Audrey”
Francesca Hayward, Alessandra Ferri e Keira Moore in una scena di “Audrey”

Francesca, conosceva il passato nel balletto della Hepburn? No, non avevo idea che avesse studiato professionalmente balletto né che il suo sogno fosse danzare prima di diventare attrice. Certo ho sempre pensato che avesse la grazia e il portamento della ballerina quando la vedevo sullo schermo. Una bellezza senza tempo, un misto di forza e fragilità: non mi stancherei mai di vedere quel suo sguardo luminoso.

Ma come è stata selezionata per interpretare Audrey? Wayne McGregor, coreografo residente al Royal Ballet che mi conosce bene e che io amo molto, mi ha chiesto di lavorare con lui per creare una scena di danza nel film. Mi avrebbe mostrata nel ruolo di Audrey nel tempo della sua vita in cui aveva all’incirca la mia età.

Un'immagine tratta da Audrey
Un'immagine tratta da Audrey

La somiglianza fisica con la Hepburn non era importante, né per lei né per le altre due interpreti: Alessandra Ferri che è l’attrice adulta e Keira Moore che è Audrey adolescente? No, la regista Helena Coan non ha mai voluto che noi tentassimo di replicare Audrey, piuttosto che catturassimo qualcosa di lei.

Ci racconta la sua esperienza sul set? Mi è piaciuto molto lavorare con Helena e Wayne su ciò che tutti noi volevamo uscisse attraverso la danza. Abbiamo parlato molto del dolore che la Hepburn ha nascosto a molti per non aver realizzato il suo sogno di essere ballerina, ma anche per il distacco dal padre, così come dei traumi subiti durante la guerra. Sofferenze e sentimenti rimasti privati, che noi volevamo mostrare, cogliendo altresì quanto fosse vivace mentre recitava, regalandoci momenti di vitalità e splendore. Quando vediamo sequenze di Audrey danzare in film quali Funny Face o Secret People, possiamo percepire la sua felicità. Abbiamo composto tutta la coreografia ascoltando Moon River, la canzone che lei canta nel film Breakfast at Tiffany’s. In tal modo il processo di creazione è diventato molto emotivo, con quella musica così lieta e triste insieme, proprio come la Audrey che ci eravamo prefissati di scoprire attraverso questo film.

Francesca Hayward, Alessandra Ferri e Keira Moore in una scena di “Audrey”
Francesca Hayward, Alessandra Ferri e Keira Moore in una scena di “Audrey”

Lei invece Francesca come ha scoperto il balletto? La mia famiglia non è legata al balletto, ma ama l’arte, la musica, la letteratura, la danza. Furono i miei nonni, con i quali sono cresciuta, a mostrarmi un video dello Schiaccianoci del Royal Ballet (lo stesso che ora danzo da Principal dancer!), pensando funzionasse per intrattenere una bambina di due anni. Beh, me ne innamorai: non smettevo mai di guardarlo, se non per dormire o mangiare!

Da allieva di talento della Royal Ballet School e ballerina in ascesa del Royal Ballet si è mai sentita diversa dal prototipo della ballerina classica per via del tono della sua pelle? Non ho mai avvertito il colore della mia pelle come un vantaggio o uno svantaggio: so che sono sempre stata giudicata unicamente per il mio talento. Posso solo parlare dalla mia prospettiva e il mio percorso di artista è questo: senza pregiudizi o discriminazioni. Il pubblico che viene a vedermi danzare non lo fa per mettermi alla prova come ballerina biracial, ma per le qualità che posso portare ai ruoli che interpreto: è irrilevante il colore della mia pelle.

Leggete anche

Black Dancers Matter: 10 ballerini e ballerine da conoscere
Da pionieri come Carlos Acosta e Misty Copeland a talenti emergenti come Brooklyn Mack e Michaela De Prince: i solisti e principal dancers che stanno cambiando gli stereotipi (e le resistenze) del balletto 

Quindi qual è la sua idea di inclusione e diversità nel balletto classico, questione centrale oggi in America e Inghilterra, meno in altri paesi? Che il mondo del balletto si stia interrogando su inclusione e diversità, riconoscendo che molto resta da fare, penso sia un passo nella giusta direzione e forse non sarebbe accaduto senza il recente movimento Black Lives Matter. Ci ho riflettuto molto negli ultimi tempi e credo che fino a quando il balletto non sarà meglio rappresentato non riusciremo a coinvolgere nuove generazioni di diverse etnie. Finché non ci libereremo veramente di stereotipi falsi e dannosi non possiamo aspettarci che tutti i bambini e i loro genitori considerino il balletto una carriera e ne intraprendano lo studio. Gli allievi di colore non vengono respinti, ma neppure si presentano, perché pensano non sia un ambiente in cui saranno accolti e non vedono altri come loro. Invece dobbiamo trovare modi di far conoscere il balletto a persone di ogni etnia ed estrazione sociale. Io personalmente vorrò impegnarmici, ma ci vorrà molto tempo per cambiare le cose.

Francesca con Cesar Corrales in Romeo e Giulietta
Francesca con Cesar Corrales in Romeo e Giulietta

Seguendola su Instagram (@frankiegoestohayward) si nota il suo impegno sociale dopo la morte di George Floyd. Sì. In genere evitavo di postare sui miei social networks ciò che non aveva a che fare con la mia carriera di ballerina, ma ci sono stati avvenimenti quest’anno che mi hanno fatto capire come non mi sarei sentita bene a tacere.

La sua apertura mentale l’ha lanciata anche in una carriera parallela al balletto. Per esempio nel film musicale Cats. Imparare come recitare in un film e stare davanti alla telecamera è stata un’esperienza molto importante per me. Se penso che ho recitato accanto a Judi Dench e cantato con Jennifer Hudson una canzone scritta da Taylor Swift! Eravamo un gruppo molto unito sul set ed è stato divertente interpretare un gatto, Victoria the White Cat, insieme ad amici. Ognuno di noi ha imparato qualcosa dall’altro: chi a cantare, chi a recitare, chi a ballare.

Lo scorso anno ha girato anche il film Romeo and Juliet: Beyond Words (che si può acquistare e vedere a questo link, ndr). Che bello danzare Giulietta in un film! Prima di girare avevo interpretato questo ruolo in scena solo una volta e forse per questo mi sono sentita più spontanea e vera di fronte alla telecamera, che è riuscita a cogliere ciò che stavo provando. Il set era una vera città, con gente reale, potevo muovermi in una dimensione più ampia di quella unica del palcoscenico e sentire la vita intorno a me: la storia diventava realtà. Ora porto con me tutte queste sensazioni quando danzo Romeo e Giulietta in teatro.

E poi c’è la moda, che la reclama sempre più per servizi, copertine, commercials. Una sua passione da sempre, no? Sì, la adoro, da quando avevo 10 anni. Mia nonna mi comprava “Vogue”: ogni sera lo sfogliavo e addirittura lo portavo a scuola, nascosto sotto al libro di matematica mentre fingevo di studiare!

Chissà che emozione allora apparire sulla copertina del numero di settembre 2019 di Vogue UK, già da collezione… Mi sono sentita onorata di apparire proprio sulla copertina di quel numero, vista quale “force for change” da Meghan Markle che lo ha curato e dal direttore Edward Enninful. Quello che ho imparato negli ultimi anni è che nonostante non abbia mai trovato alcuna barriera per arrivare dove sono ora, è importante per gli altri vedermi qui e pensare che anche loro possono riuscire.

In quel numero la fotografò Peter Lindbergh Che privilegio! Sono stata molto colpita dalla sua passione per il lavoro e dal suo calore di essere umano. Mentre scattavamo mi raccontava di quando aveva conosciuto e fotografato Pina Bausch: una leggenda per noi danzatori. È scomparso pochi mesi dopo il nostro incontro e la notizia mi ha molto rattristata.

Torniamo all’oggi, drammatico per tutti, molto triste per voi ballerini. Ma trascorrere questi mesi con il suo fidanzato, il ballerino Cesar Corrales, First Soloist del Royal Ballet, l’ha aiutata? Sì, siamo molto legati e ci assomigliamo tanto. Sono fortunata ad avere accanto un uomo che condivida la mia carriera e la mia passione. Durante il lockdown abbiamo fatto lezione di balletto insieme in cucina, ci siamo coccolati sul divano, abbiamo mangiato e guardato film, qualche passeggiata insieme nel parco più vicino. E per fortuna non cuciniamo, così non siamo stati tentati dal trend inglese di preparare il banana bread! A parte gli scherzi, è stato importante per noi vivere per un po’ senza danza non sentendosi colpevoli, fare un passo indietro e vedersi da un’altra prospettiva. Ci ha fatti tornare al nostro impegno con più passione e determinazione, dopo che le nostre menti e i nostri corpi avevano avuto la rara occasione di riposarsi e ristorarsi.

Progetti con il suo Royal Ballet dopo la pausa forzata? Riusciamo a fare lezione ogni giorno con la compagnia, tutti indossando la mascherina e facendoci regolarmente tamponi. Stiamo provando Lo Schiaccianoci e dopo molti mesi finalmente stiamo per tornare in scena con il pubblico, anche se contingentato: mi mancava il brusio della sala! Danzerò il ruolo della fata Confetto 1° e 3 gennaio prossimi, in coppia con Cesar Corrales.

E in Italia le piacerebbe danzare? Adoro l’Italia. L’estate scorsa ospite dei MiuMiu Tales sono stata a Venezia per la prima volta e un po’ sono riuscita a visitarla. Certo, mi piacerebbe venire a ballare nel vostro paese: sarebbe la prima volta. E un giorno imparerò l’italiano, una delle mie lingue preferite.

“Audrey” sarà disponibile in Italia dal 10 febbraio 2021. Qui sotto potete leggere il nostro articolo sul docufilm
Audrey Hepburn: un nuovo documentario in arrivo
La passione per il balletto. L'amore per la moda (soprattutto quella di Givenchy). E poi l'infanzia difficile e la carriera. Un docufilm racconta la vita dell'attrice come mai prima

Foto in apertura: da Instagram @frankiegoestohayward

news n°
153241
From beautynews
news n°
97242
From gossip
04 Dec 2020

Vi informiamo che è stato confermato dal Consiglio dei Ministri del 3 Dicembre 2020 il DPCM che prevede un Credito d'Imposta del 50% sulla spesa pubblicitaria del 2021.

magazine

Le testate cartacee di Edizioni HP sono tutte "registrate"
e lo è anche il portale internet GLOBElife.com.

GLOBElife.com è l'unica testata web di settore ad avere la Registrazione presso il Tribunale e quindi l'Autorizzazione a far usufruire ai propri utenti il BONUS del 50% per la spesa pubblicitaria.

APPROFITTATENE !

Foto di jesus192 da Pixabay

news n°
153234
From beautynews
04 Dec 2020

Christy Turlington ha collaborato Loro Piana per una nuova linea dedicata alla meditazione e al fitness, The Art of Wellbeing. Non si tratta del classico abbigliamento sportivo: tappetini, bottiglie per l’acqua e pesetti sono tutti impreziositi con i preziosi filati in cashmere waterproof della maison, trasformando il momento fitness in una piacevole esperienza tattile. Christy Turlington, pioniera del wellness, che è apparsa su una cover di Vogue nella posizione dell’arco, ha osservato negli anni come è cambiato il settore dell’activewear, ed è stata subito affascinata dall’alta qualità e dal design dei prodotti Loro Piana.  La modella qui ci racconta come è nata la sua passione per lo yoga, cosa ha imparato dalla disciplina orientale e cosa pensa del leisurewear.

Come hai scoperto lo yoga?

“Ho iniziato a praticare yoga a 18 anni, quindi abbastanza presto. Sono cresciuta nella California settentrionale, e non era un ambiente hippy classico, ma fare yoga non era un’idea posi così strana. Nella mia famiglia non era una pratica fondamentale, ma io sono cresciuta facendo yoga. E poi c’è stato il mio primo fidanzato “serio”, lui faceva yoga regolarmente. Credo che avrei scoperto questa disciplina ugualmente, ma lui l’ho conosciuto quando avevo 18 anni, ero giovane e molto impressionabile, e aver scoperto lo yoga quando ho iniziato a lavorare come modella a tempo pieno, quando ho cominciato a viaggiare molto di più ed ad avere a che fare con i ritmi frenetici del settore, mi ha dato così tanti strumenti utili di cui avrei beneficiato anche molti anni dopo, quando ne avevo bisogno”.

Il set The Art of Wellbeing Meditation: da sinistra tappetino da meditazione in cashmere, telo yoga in cotone; calze per yoga in cashmere; porta bottiglia in cashmere; borsa yoga in lino e cotone
Il set The Art of Wellbeing Meditation: da sinistra tappetino da meditazione in cashmere, telo yoga in cotone; calze per yoga in cashmere; porta bottiglia in cashmere; borsa yoga in lino e cotone
Courtesy of Loro PianaParlaci di questi strumenti

“Lavorare sul respiro, il pranayama, e alcuni mantra. Il primo tipo di yoga che ho sperimentato è stato il Kundalini; oggi non lo pratico più ma ricordo il primissimo mantra che ho imparato e che usavo quando viaggiavo o avevo il jet leg, perché le cose andavano così ai miei tempi, ci si svegliava, si scendeva dall’aereo e si andava dritti a lavorare. Quindi questi esercizi di respirazione che mi aiutavano a dormire e a riposare bene sono stati fondamentali in quegli anni”.

Christy Turlington per Loro Piana
Christy Turlington per Loro Piana
Pamela Hansen / Courtesy of Loro PianaSei una pioniera del wellness. Si è trattato di una decisione consapevole?

“Era una cosa che faceva parte della mia vita fin da subito, ma credo che il momento in cui ho cominciato a parlarne di più è stato quando ho perso mio padre a causa di un tumore ai polmoni. È stato allora che ho cominciato a essere più attiva parlando in difesa della salute di tutti, quando ho cominciato a fare molte campagne di pubblica utilità su come smettere di fumare e sulla prevenzione. Parlavo della mia storia personale perché ero stata una tabagista, ma avevo anche perso un mio caro che era stato dipendente dal tabacco per molti, molti più anni di me”.

“Ho scritto un libro sullo yoga pochi anni dopo la morte di mio padre. Si chiama Living Yoga: Creating a Life Practice, e credo che quel libro fosse una sorta di autobiografia, ma anche l’opportunità di approfondire l’argomento yoga. A quel tempo avevo ricominciato a studiare Filosofie orientali e religioni comparate alla NYU, e non viaggiavo così tanto come facevo prima. Ed è stato in quel momento che la mia pratica è diventata quotidiana. Il libro è stato un po’ come un progetto di tesi, per approfondire l’argomento ulteriormente, per aggiornarmi rispetto a quello che avevo studiato all’Università, perché ero andata in India dopo la laurea, e per poter applicare lo yoga alla vita di tutti i giorni. Come ci può aiutare lo yoga quando si soffre per la perdita di una persona cara, come ci può aiutare quando si viaggia, o si ha una vita stressante, e come ci può insegnare ad avere un nuovo punto di vista sul mondo e sul mio posto in esso. Il libro è uscito nel 2002, e a quel tempo parlavo di yoga continuamente”.

Christy Turlington Burns
Christy Turlington Burns
Photographed by Steven Klein, Vogue, December 2002È stato allora che è uscita la tua famosa cover su Vogue, giusto?

“Avevo anche intrapreso un paio di attività dopo gli studi che erano in qualche modo legate allo yoga. Una linea, Nuala, in collaborazione con Puma, ispirata alla mia pratica. A quel tempo nessuno faceva indumenti per lo yoga, o se c’erano non erano molto belli. È stato allora che sono apparsa sulla famosa cover scattata da Steven Klein. Ricordo che ero molto sorpresa di quella scelta. Sapevamo che era una bella foto, eravamo entusiasti, ma è stata scattata alla fine dello shooting. Ricordo di essere stata molto felice di vedermi in quella posizione in copertina. Sono anche apparsa sulla cover di Time Magazine. Tutt’a un tratto lo yoga stava prendendo sempre più piede. Con questo ovviamente non voglio dire che sia stato merito mio, ma alla fine degli anni 90 stava diventando sempre più popolare”.

The Art of Wellbeing Fitness: pesi da 1kg e 2kg avvolti nel cashmere; porta bottiglie in cashmere; telo in cotone; corda per saltare con manici in cashmere; gym ball in cashmere
The Art of Wellbeing Fitness: pesi da 1kg e 2kg avvolti nel cashmere; porta bottiglie in cashmere; telo in cotone; corda per saltare con manici in cashmere; gym ball in cashmere
Photo: Courtesy of Loro PianaCome è nata la collaborazione con Loro Piana e con la collezione Art of Wellbeing?

“La collaborazione è nata perché sono tanti anni che vado in giro per il mondo a parlare di yoga e di meditazione e di come farli diventare una pratica regolare. Sono sempre stata una fan del brand, e ho avuto la fortuna di poter indossare i capi di Loro Piana negli anni. Non faccio più molti shooting, ma mi sentivo molto vicina a questo progetto perché so che si tratta di un brand di altissima qualità e mi piacevano i capi che conoscevo già e che ho indossato. E poi mi piaceva moltissimo il fatto che si volessero occupare di wellness, perché è un settore che è cambiato moltissimo da quando ho cominciato io, ed è diventato un mercato enorme. Ma non avevo mai visto un brand così classico occuparsene. Mi hanno mandato alcune foto dei prodotti, e ho subito pensato: ‘Sono bellissimi!’”

Quali sono i tuoi item preferiti?

“Mi hanno colpito molto i pesetti, e la borraccia rivestiti in cashmere. Sono straordinariamente belli. Ero lì che dicevo, ‘Wow! Un altro livello di raffinatezza e lusso”.

Christy Turlington per Loro Piana
Christy Turlington per Loro Piana
Photo: Pamela Hansen / Courtesy of Loro PianaCosa pensi del nuovo trend del comfort dressing?

“Una cosa molto interessante, dopo quest’anno in cui siamo stati tutti fermi a casa, sempre in pigiama, o in tuta. Ho pensato sia stata una mossa intelligente poter dire, se per tutto questo tempo dovrete mettere indumenti confortevoli, perché non starci davvero bene in questi vestiti? E visto che tutti andiamo verso l’ignoto, non sappiamo dove passeremo il Natale e nemmeno cosa faremo dopo, ho pensato, accidenti, lo devo a me stessa, devo fare in modo di prendermi più cura di me in questa fase, anche per quello che riguarda quello che indosso. Sono piccole cose, ma hanno tanta importanza. Sono sempre stata una da “less-is-more”, nel senso, voglio avere poche cose, ma di qualità. Credo davvero che i loro capi di maglieria di alta qualità possano durare per sempre. Credo che queste cose le dobbiamo fare per noi stessi, per farci un regalo. Questo mi interessa, come donna e come consumatore”.

The Art of Wellbeing Exploration: borsa e porta bottiglia in lana vergine e cashmere, maschera per dormire in cashmere
The Art of Wellbeing Exploration: borsa e porta bottiglia in lana vergine e cashmere, maschera per dormire in cashmere
Photo: Courtesy of Loro PianaParlando di benessere, puoi dirci qualcosa della relazione mente/corpo nello yoga?

“Abbiamo sentito parlare di salute mentale per anni, ma in particolare durante questa pandemia, un momento in cui le persone si sentono sole, stressate e incerte. Esiste sicuramente un collegamento fra il corpo e la mente, e l’aspetto fisico dello yoga è in realtà quello di prepararti alla meditazione. Lo yoga ha dei grandissimi benefici, ma il vero scopo non è avere un corpo super tonico con un effetto solo estetico, ma insegnarci a restare fermi per lunghi periodi, e meditare”.

Christy Turlington per Loro Piana
Christy Turlington per Loro Piana
Photo: Pamela Hansen / Courtesy of Loro PianaE in che modo questa mindfulness ti ha aiutata?

“La serenità che lo yoga mi ha dato in quei primi anni si traduce in questo: quando le vicende esterne ci tormentano — le cose che non possiamo controllare — con la pratica possiamo riuscire a gestirle. Puoi controllare le tue emozioni di quei momenti o di quei periodi della vita. Non voglio dire che ogni momento della vita debba essere tranquillo e beato, intendo dire che ci deve essere un equilibrio. La parola yoga significa unione, significa ombra e luce: è l’equilibrio di tutte le cose. Credo che attraverso la pratica dello yoga, e il controllo del respiro, il pranayama, semplicemente diventa evidente che siamo connessi con la natura, che siamo parte dell’ecosistema di un pianeta. Respiriamo ossigeno, ci spostiamo e cambiamo continuamente, e credo che essere consapevoli di quella connessione è quello che ci porta un senso di calma e di pace. In altre parole, so che quando mi sento agitata o stressata posso uscire dallo spazio in cui mi trovo e cambiare completamente la mia prospettiva, semplicemente respirando”.

L'intervista, editata e riassunta, è stata originariamente pubblicata su Vogue.com.

news n°
97184
From gossip
03 Dec 2020

Posizionarsi come GREEN è come essere di fascia alta.

eco sostenibile

Oltre alla qualità ed alle caratteristiche dei prodotti, oggi il marketing suggerisce di aggiungere il nuovo valore aggiunto, quello della riduzione di emissioni, l'uso consapevole delle risorse naturali, packaging-eco e a basso impatto ambientale: SOSTENIBILITA'.

Bisogna comunicare, far sapere dell'impegno, informare che si fa ricerca tecnologica, che sono dietro alla SOSTENIBILITA'.

Durante questi ultimi mesi le persone si sono reso conto dell'importanza di preservare la biodiversità, legata a doppio filo con la SALUTE DI TUTTI.

Logo vettore creata da ajipebriana - it.freepik.com

news n°
97155
From gossip
02 Dec 2020
Paul Stafford Saitai Close Collection

Paul Stafford’s creative exploration Saitai (妻帯– Japanese Marriage), ‘Saitai Close’ explores the closeness in culture of Asian and Irish cultures.
Highly technical cutting, defined shapes and natural textures are enhanced by colour then combined with make-up and styling to reflect individualism and a connection to culture. Underlying Saitai is a love of global collaboration, the sharing of ideas and visions – in simple terms, a marriage.

Hair: Paul Stafford
Photography: Lee Mitchell
Make Up: DJ Griffin
Stylist: Sara O'Neill
Images: FPA

hair-collections

news n°
97012
From gossip
01 Dec 2020

Find put the latest hair collection, made by Danyl Knox, Paige Cullum & Ellis Henry, International Hairstylists from UK, using Bellami Extensions

Hair: Danyl Knox, Paige Cullum & Ellis Henry using Bellami Extensions
Photography: Richard Miles
Makeup: Waj, Delight

hair-collections

news n°
97219
From gossip
03 Dec 2020

The Alka collection combines the past and the future in a creative way and celebrates honesty, heroism and courage of the knightly games that took place all over Europe centuries ago. Today, the famous Sinjska alka is also under protection of UNESCO. The inspiration for the collection is a detail on the lining of the bracket that with meticulous styling and repetition creates new hair and jewelry stories.

Hair: Simple
Photography: Oblak Photography
Make-up: Prestige Line

hair-collections

news n°
153237
From beautynews
04 Dec 2020
Alessia Marcuzzi continua a spopolare con i suoi look glamour a Le Iene, nella puntata di martedì 1 dicembre ha anticipato il Natale, presentandosi sul palco in total red. Il completo con pantaloni di pelle e tacchi a spillo è di lusso, vale infatti oltre 900 euro.
news n°
153227
From beautynews

Encyclopedic hair website

Leksikon hairdressers '

Sexy Capelli, penata rambut, rambut, Kesehatan, Salon Kecantikan, foto mode rambut, gaya rambut, estetika, penjualan, perawatan kebotakan, Sexy Capelli, rambut rontok, pewarna, sunstrokes, balayages, meches, shatush, Deja-Vu, Sexy Capelli, Hairdressing majalah, New hairdressers, Latest hairdressernews, majalah estetika, studio, Griffe, trend, Queen, Anda, Sexy Capelli, cabeleireros, Pangeran, gaya rambut, Toni & Guy, ah alternatif, remix, LH La horquilla, vidaaesthetic, tocado, Sexy Capelli, hombre, tophairstylist, Berita oleh beautybazar, Berita, IHF, rambut mimpi, lnenail, styling, salon, Sexy Capelli, rambut, hairworld, bqmagazine, bqtrends, kosmetik Rusia, rambut! s, modern, intercoiffure, beautybazar, Sexy Capelli, Cube cerdas, kubus 3 fashion hanya, kubus foto mode rambut, rambut, rambut, Rambut koran, tren fashion, penata rambut terbaik, berita acara penata rambut, Sexy Capelli, periodik penata rambut, rambut Berita, daftar alamat penata rambut, penata rambut jurnal, gaya rambut jurnal, majalah gaya rambut, majalah foto potongan rambut, pencarian kerja hairdressers, potongan rambut, Sexy Capelli, Hairdressing outlet, gosip gosip majalah, fashion tren majalah, majalah rambut, buku book, fashion Magazine, fashion majalah, penata rambut, estetika, Sexy Capelli, keindahan, situs resmi, kebaruan à, rambut

X

privacy